Tra le mete da visitare una delle più suggestive include sicuramente la città di Norcia dove potrete ammirare la Basilica di San Benedetto, il Palazzo Comunale con Loggia, la Scalinata e la Torre Campanaria.

Ma la Valnerina è soprattutto natura, offre un paesaggio di enorme fascino in cui il fiume Nera si incunea tra pareti scoscese in una gola a tratti verdissima. Lungo il Nera si praticano rafting, torrentismo, kajak e canoa.

Per gli amanti degli itinerari immersi nel verde, è comunque d’obbligo una visita alla Cascata delle Marmore: è di antica origine artificiale, furono i Romani a deviare il corso del Velino verso il salto alto 165 Mt. Anche qui è possibile praticare sport come rafting, canoa e kajak oppure percorrere i sentieri che conducono nei punti più panoramici.

Ad appena 10 km da Castel San Felice  si trova Spoleto cittadina ricca di tesori architettonici: accanto ai monumenti più conosciuti come il Duomo romanico del XIII secolo, la Rocca Albornoziana e il Ponte delle Torri (L. 230 Mt h.76 Mt), sarà possibile visitare anche il Teatro Romano,  la Casa Romana e la Basilica di San Salvatore, di recente divenuta  sito del Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Poco distante da Spoleto percorrendo la ss. Flaminia in direzione Foligno è possibile raggiungere le Fonti del Clitunno, un luogo incantevole, dove dal fondo sgorgano acque cristalline che si raccolgono formando prima un piccolo lago e poi si incanalano nel fiume. I salici piangenti, il verde dei prati, lo specchio d’acqua e i giochi di luce rendono questo luogo così affascinante che prima Virgilio, Properzio e Plinio il Giovane, e secoli più tardi Byron e Carducci ne descrissero la bellezza nei loro versi.